Perché Twitter non è Facebook: la conversazione di #TwitterLobby

20 Gen

Twitter

A pensarci bene questo articolo è quasi inutile: vi basterebbe leggere il flusso di tweet (ovvero post di massimo 140 caratteri l’uno) che si sono susseguiti sotto l’hashtag (ovvero la parola chiave) #twitterlobby, per capire cosa è stato detto ieri nella sala delle colonne della Luiss, dove Riccardo Luna ha moderato una interessantissima conversazione tra i maggiori esperti della rete e, soprattutto, esperti di Twitter.

In Italia, nonostante la grande crescita che la piattaforma ha visto nel 2011, illustrata magistralmente nell’evento da Vincenzo Cosenza (@vincos), a non sapere cos’è Twitter sono ancora in molti: di solito per spiegarlo si prende a paragone Facebook anche se in realtà i due social sono completamente diversi. Facebook è reciprocità e amicizia, cerchie sociali e chiacchiere informali. Twitter non è reciproco, io posso seguire il Presidente degli Stati Uniti senza che Obama legga a sua volta i miei aggiornamenti. Twitter è immediato e veloce, è  un “news network”, come l’ha definito Claudia Vago (@tigella) nel suo intervento, una piattaforma ideale per far scorrere velocemente l’informazione, per battere sul tempo le agenzie di stampa e per veicolare notizie dal basso. “Per apprezzare veramente Twitter bisogna riflettere sull’aspetto diacronico” ha sottolineato Augusto Valeriani (@barbapreta), in quanto a differenza di Facebook, dove basta stringere tante amicizie per avere tante interazioni, su Twitter le relazioni, la reputazione e l’attendibilità si costruiscono con il tempo, in modo alquanto paradossale se si pensa all’immediatezza e la dimensione di “tempo reale” che caratterizza la piattaforma.

Twitter non è fatto per condividere le foto delle vacanze né i dettagli della propria vita intima: su Twitter a nessuno importa se oggi andrete dal parrucchiere o no. Utilizzare Twitter come si usa Facebook, ha sottolineato Riccardo Luna (@riccardowired) in chiusura, è come usare “la macchina per solcare le onde e prendere la barca per andare in strada”.

Molte star della tv e giornalisti sono approdati su Twitter negli ultimi tempi: le slide di Luigi Ricci (@LuigiRicci) hanno fatto il punto su come i giornalisti italiani stanno utilizzando Twitter, in particolare sul fatto che chi twitta di più (Fabrizio Goria) non è il più seguito (Beppe Severgnini). Tutte le slide le potete trovare qui.

Se vi state chiedendo cosa sono i nomi con la chiocciola tra parentesi è ora di lasciare per un po’ Facebook e aprire una finestra sul mondo: Twitter.

Mappa mondiale dei social network elaborata da Vincenzo Cosenza

Infografica tratta dal blog di Vincenzo Cosenza

Dati elaborati dallo studio ComScore (ottobre 2011)

Dati elaborati dallo studio ComScore (ottobre 2011)

7 Risposte to “Perché Twitter non è Facebook: la conversazione di #TwitterLobby”

  1. Vincenzo Cosenza (@vincos) gennaio 20, 2012 a 11:26 #

    grazie !

  2. Luigi gennaio 20, 2012 a 12:01 #

    Interessante articolo

  3. LUIGI RICCI gennaio 20, 2012 a 12:02 #

    Interessante articolo e sono felice di essere stato citato, anch se non sono esattamente un esperto di twitter, quanto un mago della statistica😉

    • Carlotta Balena gennaio 20, 2012 a 12:10 #

      La statistica è un mezzo essenziale per capire qualsiasi tipo di fenomeno e non da meno un fenomeno come Twitter ! Grazie per il commento!

  4. Cristina Marchegiani gennaio 20, 2012 a 13:28 #

    grazie Carlotta per l’ottima sintesi, mi spiace non averti conosciuto ieri di persona. alla prossima
    cristina

    • Carlotta Balena gennaio 20, 2012 a 13:36 #

      Grazie a te per il commento, spero anch’io in ulteriori occasioni d’incontro!

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: